Crea sito
 

Presentazione

 

Benvenuti

 

Con la pubblicazione su questo blog della

 

documentazione facente parte  del mio archivio

 

 privato, mi prefiggo lo scopo di rappresentare

 

 un’istituzione permanente, senza fini di lucro, che

 

 compie ricerche sulle testimonianze dell’uomo e

 

del suo ambiente, nel nostro caso di Barga e della

 

Valle del Serchio, le acquisisce, le conserva, le

 

 comunica e le espone a fini di studio, di

 

 educazione e di diletto.

 

L’archivio, che si è formato a coronamento di un

 

 semplice hobby, è frutto di anni di ricerche locali

 

 e non solo.

 

La raccolta, pur non comprendendo  documenti

 

dal grande valore economico, li rivaluta, per

 

 l’enorme valore che, dal punto di vista storico, essi

 

rappresentano, come testimonianze di un passato

 

 da tramandare ai posteri.

 

Invito coloro che intendono cedere documenti di

 

interesse locale a comunicarlo al seguente

 

indirizzo  e-mail:

 

[email protected]

 

Mi auguro che la consultazione sia di vostro

 

 gradimento,  ho strutturato il blog in maniera

 

 meramente didattica, per una immediata

 

comprensione. Spero di suscitare in altre persone

 

la curiosità che porta ad approfondire i temi

 

trattati e di trasmettere la passione per le memorie

 

e i valori della propria terra.

 

Cristian Tognarelli

One Response to “Presentazione”

  1. Elizabeth Matthews says:

    Hi …I have found this site to be most useful. I am researching the genealogy of my father’s family who came from Tiglio to Scotland in the early 1900s. The family name is Serafini …descended from Antonio and Carlotta Serafini (nee Marchi) who were married in Tiglio in 1872. I have not been able to find any old pictures of Tiglio until coming across your site. Also I found a wealth of historical information on Barga and the region which helps generate understanding regarding people’s lives in the 1800s. Very appreciative of all the effort you have put in to bring all this information together. Thank you.

    Sincerely,
    Elizabeth Matthews

Leave a Reply

*